Engagement Rate di una fanpage utilizzando la tabella Pivot

iconaER

 

 

 

 

Le pagine di facebook vantano un certo numero di fan che varia in funzione del prestigio e soprattutto dei contenuti. L’Engagement Rate (ER) misura l’attività di quella percentuale di Fan (PTAT) che in un determinato periodo di tempo “interagisce” con la stessa attraverso i “mi piace“, i commenti e le condivisioni, costituendo un parametro significativo per la valutazione dei contenuti proposti e soprattutto illuminante per la scelta di strategie future. Lo scopo di questa trattazione non è stabilire quale tecnica possa essere più o meno attendibile, ma l’utilizzo della tabella Pivot di Excel per analizzare questo importantissimo “indice di gradimento”.

vai all’articolo: Engagement Rate di una fanpage utilizzando la tabella Pivot


esercizio excel: “forniture per trattori”


logoeserciziotrattori

 

 

 

 

Nell’esercizio che segue verranno trattati i seguenti argomenti:

  • Formattazione condizionale;
  • Duplicazione fogli;
  • Filtri;
  • Inserimento immagini;
  • Tabella pivot;
  • Funzione data;
  • Ordinamenti personalizzati.

vai all’esercizio: forniture per trattori


Excel – Duplicare i valori in una colonna

Excel – Duplicare i valori in una colonna
 
 
Ciao Federico,
ci sarebbero 2 soluzioni con gli “ordinamenti” oppure con la “tabella Pivot
 
prima soluzione (con gli ordinamenti):
Seleziona le celle da (C3:C5);
Copia la serie selezionata (C3:C5) ed incollala alla fine (ad esempio in C6);
 
… ora seleziona la nuova serie di numeri ed applica un ordinamento crescente
 
serienumerica03
 
Seconda soluzione (con la tabella Pivot):
 
duplica i valori presenti nella colonna in una adiacente come nella foto che segue e che potresti chiamare “cifre duplicate“:
 
Quindi crea una tabella pivot dove dovrai inserire i due campi nelle “etichette di riga” come nella figura che segue
sol2b
ora puoi tranquillamente selezionare le nuove etichette di riga presenti sulla tabella pivot ed incollarle dove vorrai…
 
serienumerica02d
 
… in bocca al lupo!
Urbano
 
 
 




Attivare o disattivare il riempimento automatico

… ciao prof, nel mio Excel (2007), quando seleziono una cella, non ho più l’opzione per fare il riempimento automatico; come posso fare? 
grazie Francesco
 
Ciao Francesco devi riattivare l’opzione “Attiva quadratino di trascinamento e riempimento celle” .. 
 

1) clicca sul “Pulsante Office” in alto a sinistra;

2) “Opzioni di Excel“;

  

3) “Impostazioni avanzate”;

4) “Opzioni di modifica”;

5) mettere la spunta su “Attiva quadratino di riempimento trascinamento celle” che probabilmente si è tolto;
6) confermare su “OK“.
 
… buon lavoro!

 

 

Tabella Pivot su più fogli di lavoro

Vediamo come utilizzare una tabella Pivot che lavori su più fogli di lavoro di uno stesso file;
ad esempio ipotizziamo di avere dei dati sul foglio “Gennaio” ed altri dati sul foglio “Febbraio” di uno stesso file PivotSuDiversiFile.xlsx

dal tasto che segue possiamo scaricare il file esempio

 Scaricare il file esempio



esempio dati sul foglio “Gennaio”
esempio dati sul foglio “Febbraio”
Per prima cosa assegniamo dei nomi ai due gruppi di celle dei 2 fogli, ad esempio chiameremo “vendite_Gennaio” l’intervallo di celle (A1:F10) del foglio “Gennaio”; e chiameremo “vendite_Febbraio” l’intervallo di celle (A1:F7) del foglio “Febbraio”.

***

N.B: per assegnare un “nome” ad un intervallo di celle:
selezionare il gruppo di celle (ad esempio (A1:F10) del foglio “Gennaio”);
scrivere il nome nella casella nome (ad esempio “vendite_Gennaio”, …non usare spazi!!);
confermare premendo “invio” sulla tastiera.
ripetere la stessa operazione per assegnare il nome “vendite_Febbraio” al gruppo di celle (A1:F7) del foglio “Febbraio”.

***
Ora siamo pronti per creare una tabella Pivot che analizzi i dati che sono presenti sui due fogli diversi “Gennaio” e “Febbraio”, cioè
dovremo creare una “Query”:

Clicchiamo sulla scheda “Dati” > “Carica dati esterni” > “Da altre origini” > “Da Microsoft Query” …

***
Comparirà la finestra “Scegli origine dati

  • selezionare l’opzione Excel Files*;
  • togliere la “spunta” all’opzione “Usa creazione guidata Query per creare/modificare query”;
  • confermare cliccando “OK



***
Compare la finestra “Seleziona cartella di lavoro”.
Indicare il percorso del file che contiene i fogli su cui creare la tabella Pivot (es. PivotSuDiversiFogli.xlsx) (bisogna fare questa procedura anche se si tratta dello stesso file in cui si sta lavorando).

Individuato il file, confermare con “OK”.
***
Ora si apre la finestra “Aggiungi tabelle”:

Cliccare direttamente sul tasto “Chiudi”.
***
Si apre la finestra  “Microsoft Query
  • cliccare  sul pulsante “SQL” e compilare come segue:


SELECT *
FROM vendite_Gennaio
UNION ALL
SELECT *
FROM vendite_Febbraio

  • Confermare con “OK”.

Questa istruzione unirà I dati dei fogli “Gennaio” e “Febbraio”;

    N.B. se i fogli da unire fossero 3 (ad esempio con i dati “vendite_Marzo” di un eventuale terzo foglio “Marzo”) bisognerebbe scrivere:

    SELECT *
    FROM vendite_Gennaio
    UNION ALL
    SELECT *

    FROM vendite_Febbraio
    UNION ALL
    SELECT *
    FROM vendite_Marzo


    ***

    Cliccare “OK” su questa finestra:

    ***
    Chiudere ora la finestra della Query utilizzando il tasto “X” in alto a destra

    ***
    Verrà visualizzata la finestra “Importa dati” che ci chiederà come visualizzare i dati estratti:


    • Scegliere “in un rapporto di tabella pivot
    • poi cliccare su “in un nuovo foglio di lavoro
    • OK”;

    Ora possiamo lavorare i dati uniti come una normale tabella Pivot!!!








    QR Code: cosa sono

    01QR_Icona

     

     

     

     

     

    QR Code sono quei quadratini neri presenti ormai un po’ dovunque, nelle riviste, sui manifesti o nei siti in generale.

    Quando vengono inquadrati con la fotocamera degli smartphone permettono di accedere a siti internet collegati.

    Per poter essere letti bisognerà scaricare un qualsiasi programma ”QR reader” ce ne sono molti e gratuiti, io per esempio utilizzo per iPhone l’App “i-nigma” e “Barcode Scanner” per Android, ma  ce ne sono tantissimi altri.

    La procedura è semplicissima:  

    Lanciare l’applicazione “QR reader” (es. i-nigma) (1);

    Inquadrare con la fotocamera il “magico quadrato” (2);

    sullo schermo dello smartphone connesso in rete verrà visualizzato il sito internet collegato (3).

    02QR procedura3

     

     

     

     

     

     

    NB. mi sono addirittura registrato sul sito KAYWA ed ho creato i miei primi QR, …è facilissimo!! !!!

    03urbanofacile_kaywa.me_0yUMP

    QR code (Quick reponse) sono chiamati così perché permettono una velocissima decodifica, furono sviluppati negli anni ’90 e rappresentano un’evoluzione dei codici a barre infatti oltre a essere letti più rapidamente, possono contenere più informazioni.

    Un crittogramma contiene oltre 4000 caratteri alfanumerici.  

    ciao urbano

    smilepiccolo

     

    Excel: tabella pivot, concetti di base


    La Tabella pivot è lo strumento che permette di “riepilogare” i dati di una tabella presentandoli in diversi modi. 
    Nella tabella illustrata nella figura successiva (fig.1) sono annotate le vendite effettuate dai vari venditori di una società fornitrice di materiale informatico. 
    fig.1: pivot_01.xlsx

     … non è facile guardando la tabella stabilire a colpo d’occhio …
    Quale è stato il fatturato complessivo? …
    Quanto ha fatturato ciascun venditore? …
    Qual è stato il fatturato realizzato ogni mese e, se possibile, specificando il parziale di ciascun venditore …

    La Tabella pivot in pochi e semplici passaggi consente di creare nuove e diverse “tabelle di riepilogo” come quella, nell’esempio seguente (fig.2), senza modificare la tabella di origine, che potrebbero visualizzare il  fatturato ripartito per ciascun venditore …

    fig.2

    oppure il fatturato complessivo ripartito per mese e per venditore (fig.3) …

    fig.3
    … potremmo continuare visualizzando il quantitativo di ciascun prodotto per ogni mese …
    Vediamo come procedere
    scarichiamo dal pulsante seguente il file “pivot_01.xlsx” su cui potremo esercitarci

    Apriamo il file “pivot_01.xlsx”, posizioniamoci sulla tabella cliccando su una cella qualsiasi, ad esempio in C3 (1), clic sulla scheda “Inserisci” (2) – “Tabella pivot” (3) (vedi fig.4)
    fig.4
    … si aprirà una finestra (vedi fig.5) dove lasceremo tutto invariato, infatti:

    nella parte superiore viene indicata qual è la tabella di base sulla quale vorremo creare la nuova “tabella riepilogativa pivot” (4);
    nella parte inferiore ci avvisa che questa nuova “tabella riepilogativa pivot” verrà presentata in un nuovo foglio di lavoro (5); 
    quindi noi possiamo semplicemente cliccare “OK” (6) per confermare.

    fig.5

    Avremo la seguente situazione da notare in un nuovo foglio (vedi fig.6):

    fig.6

    Ora possiamo costruire la nostra pivot:
    … volendo verificare per ciascun venditore i relativi fatturati dovremo:
    trascinare con il mouse il “campo Venditore” nel riquadro delle righe (Etichette di riga) (7) (vedi fig.7);

    fig.7




























    … e trascinare, con il mouse, il “campo Fatturato” nel riquadro dei Valori (8) (vedi fig.8);

    fig.8




    Fatto!!!
    … il riquadro (9) è una delle tante possibili tabelle riepilogative pivot che si possono ottenere e che, in questo caso, riepiloga il fatturato realizzato da ciascun dipendente (vedi fig.9).

    fig.9

    … proviamo a fare ulteriori prove…

     per esempio trasciniamo col mouse il “campo Mese” nel riquadro delle colonne (Etichette di colonna) (10(vedi fig.10)




    fig.10


    ottimo!!!

    … avremo una nuova tabella pivot che riepiloga il fatturato di ciascun dipendente ma stavolta ripartito per mese!!! (11)


    Ora che abbiamo capito il meccanismo proviamo a giocare con la pivot ..
    … spostiamo i mesi nelle colonne e vediamo che succede …
    … oppure sostituiamo i venditori con i prodotti e i fatturati con le unità…
    … togliamo i mesi… ecc…

    Ogni volta avremo un diverso riepilogo della stessa tabella!!!
    … quindi le tabelle pivot sono un potente strumento per:

    L’ANALISI DINAMICA DEI DATI



    N.B. È importante che nella tabella di base, sulla quale vorremo creare i “riepiloghi pivot”, applichiamo un carattere “grassetto” alla prima riga che conterrà le intestazioni per distinguerla da tutto il resto dei dati ed evitiamo righe vuote.

    nel prossimo tutorial proveremo ad approfondire l’argomento.

    buon lavoro da Urbano  



    iPhone: aggiungere la funzione “cerca nella pagina” in Safari

    Safari è il programma (browser) più utilizzato per navigare su internet con l’iPhone e con l’iPad.

    Una funzione che manca, rispetto agli altri programmi è il comando “cerca nella pagina” che è utilissimo per cercare qualsiasi termine all’interno della pagina visualizzata soprattutto quando è ricca di testo.

     Vediamo come poter abilitare una simpatica “finestrella” di popup che ci permette di scrivere il termine da ricercare all’interno della pagina su cui ci troviamo (indicata nella parte superiore);

    Procediamo come segue:

    Dal nostro iPhone apriamo Safari e colleghiamoci alla pagina:

     quindi selezioniamo “Vai

    Nella pagina che segue clicchiamo su “Find in page” oppure su “Find in page 2

    Quando si visualizza la pagina successiva clicchiamo su …”preferiti” per aggiungerla ai “Preferiti

    e sostituiamo il nome “find in page” con “cerca in Safari” o qualsiasi altro nome e clicchiamo “Fine“.

    Ora apriamo i preferiti … selezioniamo “Modifica“…. clic su “cerca in Safari” …

    … nella casella dell’indirizzo cancelliamo (con un po’ di pazienza) tutto il testo che precede la parola javascript …

    … confermiamo con “Fine“;

    Da adesso in poi, quando vogliamo effettuare una ricerca di termini in una pagina di Safari, basterà aprire i “Preferiti” selezionare la nuova voce “Cerca in Safari“, apparirà così un Popup nel quale inserire il testo da cercare.

                  

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...